Preghiere alla Madonna 5 - Madonna delle Grazie Sora

Vai ai contenuti

Menu principale:

Preghiere alla Madonna 5

Preghiere

Vergine Madre

«Vergine madre,
figlia del tuo Figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d'eterno consiglio,
tu se' colei
che l'umana natura nobilitasti
sì, che 'l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.
Nel ventre tuo
si riaccese l'amore
per lo cui caldo
ne l'eterna pace
così è germinato questo fiore.
Qui se' a noi meridïana face di caritate,
e giuso, intra i mortali,
se' di speranza fontana vivace.
Donna,
se' tanto grande
e tanto vali,
che qual vuol grazia
ed a te non ricorre,
sua disïanza
vuol volar senz'ali.
La tua benignità
non pur soccorre a chi domanda,
ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.
In te misericordia,
in te pietate,
in te magnificenza,
in te s'aduna
quantunque in creatura è di bontate».

Madonna del Pane
venerata nella chiesa omonima
in località Vaccareccia - Tarquinia (VT)
opera realizzata nel 1946 su commissione del marchese
Giovan Battista Sacchetti
Olio su tela del maestro
Carlo Siviero

Saluto alla Beata Vergine Maria

Madonna delle Grazie
Teramo

Ave, Signora, santa Regina,
Santissima Madre di Dio, Maria,
che sei Vergine fatta Chiesa
ed eletta dal santissimo Padre celeste,
che ti ha consacrata insieme
col santissimo suo Figlio diletto,
e con lo Spirito Santo Paraclito;
tu, in cui fu ed è ogni pienezza
di grazia e ogni bene.
Ave, suo palazzo,
ave, suo tabernacolo;
ave, sua casa.
ave, suo vestimento,
ave, sua ancella,
ave, sua Madre.

Alla Madonna delle lacrime
Beato Giovanni Paolo II

O Madonna delle Lacrime,
guarda con materna bontà
al dolore del mondo!
Asciuga le lacrime dei sofferenti,
dei dimenticati, dei disperati,
delle vittime di ogni violenza.
Ottieni a tutti lacrime di pentimento!
e di vita nuova,
che aprano i cuori,
al dono rigenerante dell'amore di Dio.
(Giovanni Paolo II)

Madonna di Loudes
"Io sono l'Immacolata Concezione"

Per ottenere la promessa del Cuore di Maria

Madonna delle Grazie
Pontecorvo (FR)

1 – Riconciliarsi con Dio nella Confessione Sacramentale, fatta entro gli otto giorni precedenti, con l’intenzione di riparare le offese fatte al Cuore Immacolato di Maria. Se uno nella confessione si dimentica di fare tale intenzione, può formularla nella confessione seguente.
2 – Comunicarsi in grazia di Dio con la stessa intenzione della Confessione il primo sabato del mese.
3 – Riconciliarsi e Comunicarsi per cinque mesi consecutivi, senza interruzione, altrimenti si deve ricominciare da capo.
5 – Pregare la corona del Rosario, almeno la terza parte, con la stessa intenzione della confessione.
6 – Meditare, per un quarto d’ora facendo compagnia alla SS.ma Vergine, sui misteri del Rosario.

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu Flag Counter